Switch Language

Le rotaie della memoria

Perché parlare di Resistenza oggi? Cosa ci avvicina e cosa ci allontana da quel periodo? Cosa può insegnare alla nostra generazione il confronto diretto con una realtà apparentemente così lontana? La sfida di questo spettacolo è il mettersi a nudo di fronte a queste domande.

Le rotaie della memoria
di Giulia Viana e Giacomo Ferraù
regia Giacomo Ferraù
con Giulia Viana
luci e scene Giuliano Almerighi
assistenti alla regia Riccardo Buffonini e Valentina Mandruzzato
produzione Eco di fondo
teatro 4 agosto 2016, ore 21.30

biglietti
intero € 5,00
ridotto € 4,50  (under 14 e over 65)
5 ingressi € 17,50

apertura cassa: ore 20.45

è possibile acquistare le prevendite online ➡ qui

Lo spettacolo, che ha ottenuto nel 2008 il Premio ANPI Cultura, racconta la storia in prima persona di Albino Calletti, membro della Federazione giovanile comunista di Castelletto Ticino divenuto, dopo il carcere e la spedizione in Russia, partigiano: la sua è stata una vera e propria missione, guidata da un grande senso di responsabilità, verso i suoi cari e verso i compagni.

Capitava spesso che i ragazzi non avessero alcuna preparazione politica, erano antifascisti d’istinto, ma volevo convincerli che questo non bastava. I ragazzi dovevano essere informati. Allora mi dedicavo a diffondere la conoscenza della vera natura antifascista, per dare più forza agli ideali di democrazia. Non bisognava ritirarsi dalla lotta. Non bisognava disertare. La memoria dei nostri caduti era affidata a noi.

Albino Calletti

Eco di fondo è una compagnia teatrale nata dall’incontro tra Giacomo Ferraù e Giulia Viana, entrambi diplomati all’Accademia dei Filodrammatici di Milano nel 2007. La compagnia è stata sostenuta per due anni consecutivi da NEXT, laboratorio delle idee, con cui ha creato O.Z., Storia di un’emigrazione nel 2014 e La Sirenetta nel 2015. La compagnia ha vinto diversi premi, tra cui: Premio Riccardo Pradella (2014), Selezione Inbox (Orfeo e Euridice, Teatro Presente – Eco di fondo, 2014), finalista Premo Scenario Infanzia (Nato ieri, 2012), Premio Fantasio Piccoli (Sogni, 2010), Premio ANPI Cultura (Le rotaie della memoria, 2008).


dopo andiamo al mare?
stagione estiva 2016

Dal 21 giugno all’11 settembre 2016 mare culturale urbano realizza “dopo andiamo al mare?”, rassegna di cinema, musica, teatro, danza, circo, arte culinaria, laboratori, incontri, ballo liscio e tango.

scopri il calendario completo

clicca qui per capire come raggiungerci

 


in collaborazione con

sito-loghi-claps-ecodifondo