Switch Language

atto primo 2014

come si cuce una tovaglia infinita?
come si costruisce un posto senza pareti?
come si muovono i corpi nello spazio?
come si canta la vita?

Atto primo ha avuto luogo domenica 28 settembre durante la Festa in Borgo, Affacciamoci in Quarto. Nei mesi precedenti, Cohabitation Strategies e Landscape Choreography, hanno costruito un percorso di interrelazione con il quartiere. Ne è emerso un fitto dialogo con i cittadini e le cittadine, gli attori culturali, le associazioni e le organizzazioni locali. L’Atto Primo di queste azioni urbane, è stato un esercizio di immaginazione collettiva: il tentativo di definire nuovi confini alla percezione delle problematiche e delle potenzialità di una delle aree più eterogenee della città. La produzione di una bandiera di quartiere composta dai simboli delle relazioni attivate in questi mesi, una parata di riappropriazione urbana coreografata da Balletto Civile, un laboratorio rap di Diamante con i ragazzi di Quarto Cagnino e, infine, un padiglione costruito collettivamente con l’aiuto di ConstructLab, sono le prime manifestazioni della collaborazione tra mare culturale urbano e la città.

Come si cuce una tovaglia infinita?
Con la partecipazione di Paola Anziché, dal 22 al 27 settembre 2014, dalle 15.00 alle 19.00.

Dal 22 al 27 settembre 2014 Paola Anzichè ha tenuto un laboratorio di cucito aperto e gratuito per la realizzazione di una grande tovaglia, a partire dal lavoro che nei mesi precedenti Landscape Choreography ha svolto con gli abitanti di Quarto Cagnino. Le storie personali e associative di questo territorio sono state scritte sulle diverse tovaglie per andare a comporre una tovaglia più grande.

Come si costruisce un posto senza pareti?
Con la partecipazione di ConstructLab, dal 22 al 27 settembre 2014, dalle 15.00 alle 19.00.

Dal 22 al 27 settembre 2014 Alexander Römer e Patrick Hubmann – membri di ConstructLab – hanno svolto un laboratorio per la costruzione del padiglione di quartiere che è stato inaugurato il 28 settembre 2014 alla prima edizione della “festa in borgo, affacciamoci in quarto” nel parco del fanciullo – via f.lli zoia.
Non sono state richieste abilità tecniche specifiche ma un approccio curioso ed aperto, un laboratorio in cui le tecniche di costruzione sono state messe a disposizione ed utilizzate da chiunque, generando così nuove dinamiche di relazione.

Come si muovono i corpi nello spazio?
Con la partecipazione di Balletto Civile.

Dal 22 al 27 settembre 2014 la compagnia Balletto Civile ha condotto un laboratorio di produzione per una performance collettiva: la coreografia della parata che si è svolta durante la “festa in borgo, affacciamoci in quarto”, il 28 settembre 2014 al parco del fanciullo – via f.lli zoia.

come si canta la vita?
Con la partecipazione di Diamante.

Dal 22 al 27 settembre 2014, il rapper italo brasiliano Diamante ha coordinato un laboratorio di scrittura rap e live in preparazione al gran finale che si è svolto durante la prima edizione della “festa in borgo, affacciamoci in quarto”: un live rap e un dj set di Diamante & dJ noko con l’intervento dal palco dei partecipanti al laboratorio, che si tenuto presso lo spazio Teatro 89 durante la serata finale della festa di quartiere. Partendo dalle urgenze della vita, il laboratorio è stato una vera e propria fucina di rime, ritmo, metrica e slang.