Switch Language


Warning: implode(): Invalid arguments passed in /home/maremila/public_html/v200/wp-content/themes/maremilano-child/template/portfolio/template-portfolio-side.php on line 54

Chi è il vero italiano?

Da ottobre 2016 a mare culturale urbano prende il via la residenza artistica del collettivo olandese Wunderbaum, che dal 2001 realizza performance e progetti che affrontano temi sociali e politici coinvolgendo attivamente la cittadinanza.

La ricerca artistica di Wunderbaum è incentrata sulla creazione di una comunità, una new forest, come la definisce la compagnia: un nuovo sistema di relazioni in cui pensare e creare al di là di schemi prestabiliti. Protagonisti del lavoro di Wunderbaum infatti, oltre ai performer del gruppo stabile, sono soggetti ogni volta diversi: cittadine e cittadini, professionisti e professioniste provenienti da diversi ambiti, dall’architettura all’ecologia, dalla politica alla sociologia, dal diritto alla letteratura, ma anche individui che vivono una condizione di emarginazione (senza tetto, rifugiati, migranti…).

Pur affrontando tematiche importanti e complesse, il linguaggio adottato è lieve, dotato di un umorismo che sconfina nell’assurdo. Gli esiti pubblici dei progetti e le performance di Wunderbaum avvengono spesso in luoghi non strettamente teatrali, occupando lo spazio urbano e infiltrandosi nella quotidianità della gente.

Questo permette alla compagnia di incontrare ogni volta nuovi pubblici, attirando l’attenzione di chi non frequenta abitualmente le sale teatrali e rendendo spettatori e spettatrici persone che, in alcuni casi, non lo avevano previsto.

Chi è il vero italiano? prende le mosse dall’esperienza personale di Marleen Scholten, una delle fondatrici della compagnia, che recentemente si è trasferita da Amsterdam a Milano, trovandosi nella nuova condizione di straniera. Una condizione che l’ha posta davanti ad alcuni interrogativi sulla propria identità e su quella delle persone che la circondano.

Esplorando i quartieri della città, Marleen è andata alla ricerca delle diverse esperienze che la compongono: milanesi da generazioni o provenienti da altre regioni italiane, di origine africana o cinese, che vivono in Italia da sempre o che sono arrivati da poco, che hanno comprato casa, che l’hanno occupata o che l’hanno persa, anziani che vivono in quella strada da più di cinquant’anni e giovani che si sono invece appena trasferiti a quel civico…

“Chi vuole conoscere gli italiani deve prendere parte a un’assemblea di condominio. Lì sì che si vede la vera Italia!” le ha detto una volta un suo vicino di casa. Così Marleen ha cominciato a frequentare le assemblee di condominio del suo nuovo palazzo, alla ricerca delle possibili risposte alla domanda, paradossale, su chi sia il vero italiano o la vera italiana.

L’esito pubblico della residenza artistica di Wunderbaum, previsto per gennaio 2017, è un’incursione in un’assemblea di condominio: un incontro tra condomini aperto allo sguardo di spettatori e spettatrici, in cui Marleen sarà accompagnata dai suoi vicini e dalle sue vicine di casa, e naturalmente dall’amministratore.
Musicisti: Remco de Jong, Florentijn Boddendijk
Scenografia: Maarten van Otterdijk

 


Scopri le prossime attività

Rimani aggiornata/o

Viaggia attraverso i progetti realizzati

Scopri via Novara 75